La vita salvata

Posso, senza timore di apparire esagerata nè di essere smentita, sostenere che a me la vita l’ha salvata un libro.

O meglio, un sacco di libri, un sacco davvero.

Quando, nel periodo più brutto già di per sè, l’adolescenza, la Vita ha pensato bene di infliggermi un paio di mazzate ben assestate, l’unica consolazione erano tanti miei amici, con i loro scritti.

Amici come Marquez, Baricco, Pratolini. Amiche come la Dickinson o la Deledda.

Loro mi hanno strappato dalle mani la canna del gas.

Fuori di metafora.

Annunci

Fatti zerbino

E’ chiaro che si ti fai zerbino, gli altri si puliranno le scarpe su di te.

Lo zerbino è forse felice?. No, è scontato.

E tu vuoi essere felice? No, di nuovo scontato.

Allora fallo subito!

Rendi te stesso uno zerbino per tutti coloro che gravitano intorno a te: partner, figli amici e parenti vari.

Anticipa i loro desideri, sacrificati per loro.

Cerca di fare TUTTO ciò che ti chiedono (tu, di contro, non chiedere mai il loro aiuto, anche se ne hai un disperato bisogno).

Questo, come è ovvio, non significa fare ciò che per amore e con amore si è portati naturalmente a fare, ovvero prendersi cura di chi si ama.

Quello che voglio da te è che tu annulli completamente te stesso/a, voglio che tu tralasci ogni tuo impegno per onorare impegni altrui.

Voglio che tu non sia capace MAI di dire di no.

Questa tecnica porta numerosi vantaggi:

1) Non arriverete mai ad accontentare tutti quanti. Subirete dunque recriminazioni e rimbrotti dai vostri “cari” che si sentiranno traditi e trascurati. Questo vi provocherà grande dolore e vi permetterà di diventare ancora più lagnosi di quanto già non siate se avete seguito i miei consigli. E ciò, vi ricordo, sarà fonte di ulteriore infelicità.

2) I vostri “cari” non si accontenteranno mai. Vorranno sempre di più e di più ancora, fino a che non crollerete.  (questo è abbastanza normale: chi, eccetto un ricercatore di infelicità, non usuifirebbe dell’aiuto altrui? La tendenza, poi, a prendere la mano di chi vi offre il dito, è tipicamente umana). Di nuovo provocando le loro lamentele. Di nuovo rendendovi vittime infelici.

3) Voi non avrete più una vita vostra. Per stare dietro a tutte le necessità altrui non potrete che trascurare le vostre. Altre infelicità, altre lamentele eccetera eccetera eccetera.

Fatevi dunque zerbini e non dimenticate poi di lamentarvi se il prossimo si pulisce le scarpe su di voi!

Di nuovo prima sul podio!

Che cosa dire…il piantino me lo sono fatta anche stavolta…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: